ottobre 2015

Trail running: correre nella natura

di Sofia Scanziani, atleta, massoterapista e personal trainer professionista

Trail running

Il Trail Running, raggruppa tutti i tipi di corsa che si svolgono lontano dall’asfalto e dalle città. È una disciplina che permette di evadere dalla monotonia della corsa su fondo regolare tipica dei percorsi urbani.

Correre nei boschi, lungo sentieri di montagna o sulla spiaggia, rende più vario, e completo l’allenamento dal punto di vista fisico.

Inoltre, i panorami suggestivi e sempre differenti ed il contatto con la natura, regalano emozioni positive, trasformando l’allenamento in un’esperienza divertente e gratificante.

Allenamento per il corpo...

La corsa in natura sviluppa la forza e la potenza nei distretti inferiori, stimola la propriocezione e migliora il tono della muscolatura stabilizzatrice di tutto il corpo. Quest’ultima interviene costantemente compensando le alterazioni dell’equilibrio causate dall’irregolarità del suolo.

Il Trail running sviluppa la forza e la potenza, migliora la propriocezione e rinforza la muscolatura stabilizzarice.

A differenza della corsa su asfalto, la corsa su superfici morbide, come i sentieri in terra battuta, l’erba o la sabbia, riduce sensibilmente la violenza dell’impatto con il suolo. Di conseguenza le sollecitazioni che normalmente vengono trasmesse dalle superfici dure alle caviglie, alle ginocchia, alle anche e alla schiena, vengono assorbite in buona parte dal terreno, preservando la salute delle articolazioni.

L’integrità e la stabilità delle articolazioni è fondamentale per prevenire gli infortuni. A tale scopo, il trail running risulta quindi più funzionale rispetto alla corsa su strada.

Gli ambienti ricchi di vegetazione come i boschi, inoltre, offrono un’aria ricca di ossigeno e meno inquinata rispetto a quella delle città; regalano ombra durante le giornate calde e protezione dal vento durante i periodi invernali, consentendo di correre in condizioni più agevoli in qualsiasi periodo dell’anno.

... e per la mente

Il trail running permette di evadere dalla realtà cittadina e immergersi nella natura, dimenticando i rumori e la vita frenetica urbana.

Chi è predisposto al contatto con la natura, sarà facilmente pervaso da una sensazione di libertà e benessere, che trasformerà ogni corsa in un’esperienza positiva in grado di far dimenticare lo stress della vita quotidiana.

Correre nella natura riduce lo stress e favorisce il benessere psicologico.

Il trail running può essere preso in considerazione anche come una vera e propria terapia finalizzata a promuovere il benessere psicologico dell’individuo.

Per chi inizia

Se desideri passare dalla corsa su strada al trail running o vuoi semplicemente integrare i tuoi allenamenti con nuovi percorsi, per potenziare la tua muscolatura e ricaricare la tua mente, ecco quello che devi sapere:

La sicurezza prima di tutto:

prima di inoltrarti in qualche sentiero, bosco o percorso di montagna, informa qualche tuo conoscente della tua meta e del tempo stimato di percorrenza, avvisa che ti farai vivo alla fine del tuo allenamento. Programma il tuo percorso e controlla sempre le previsioni meteo, per sapere cosa indossare e cosa portare con te.

Pensa ai tuoi piedi:

Rispetto alla corsa su superfici omogenee come l’asfalto e il tapis roulant, durante la corsa in natura potrai incontrare ostacoli sul tuo cammino, di conseguenza cerca di sollevare bene i piedi ad ogni passo, per evitare di inciampare. Le scarpe da trail offrono una protezione maggiore rispetto alle scarpe tradizionali e sono fornite di suola con un grip che permette di avere più aderenza su rocce e su terreni scivolosi.

Inizia gradualmente:

le prime volte che corri in natura, prevedi degli allenamenti un po’ più brevi rispetto al solito (circa 15 minuti in meno), questo tipo di allenamento richiede più forza e il dispendio energetico è maggiore rispetto alla corsa su strada.

Inizia su terreni abbastanza regolari (strade bianche e sterrati compatti) per poter apprendere la tecnica e abituarti a focalizzare la tua attenzione sulle irregolarità del terreno. Incrementa un po’ alla volta sia la distanza, sia il dislivello, sia la tortuosità del percorso.

Il giusto equipaggiamento:

La corsa in natura, e in particolare la corsa in montagna, richiede attrezzatura adatta. Se prevedi un giro lungo in un luogo poco conosciuto, è fondamentale che porti con te uno zaino o un marsupio dove mettere il materiale.

A seconda del percorso potresti avere bisogno di: una riserva idrica, una riserva alimentare per le uscite più lunghe, una giacca antipioggia e antivento per gli eventuali cambiamenti di clima, una maglia di ricambio se si prevedono soste, un telefono cellulare, un fischietto per poter segnalare la propria posizione, un telo termico pieghevole, una lampada frontale, ecc..

Esistono sul mercato molteplici tipologie di soluzioni tecniche che permettono di portare con sé tutto il necessario in poco volume e con poco peso.

Le competizioni

Il trail running si sta diffondendo molto negli ultimi anni. In tutto il mondo sempre più persone si avvicinano a questo sport, cimentandosi in allenamenti e gare su itinerari e distanze diverse: da uscite di pochi chilometri, a percorsi che richiedono più giorni di percorrenza.

I calendari delle competizioni offrono ogni mese un’ampia scelta di gare di trail, ultratrail, ecomaratone, corse nel deserto, skyrun e skymarathon in alta montagna.

La maggior parte di queste gare sono aperte a tutti (con apposito certificato medico) e sono un ottimo modo per avvicinarsi alla disciplina in un ambiente protetto. I percorsi sono infatti ben segnalati, forniti di punti di ristoro e presidiati da volontari e mezzi di soccorso per ogni eventualità.

Al momento dell’iscrizione viene fornita indicazione della lunghezza del percorso e delle difficoltà tecniche, nonché del materiale che è necessario portare con sé per affrontare al meglio l’itinerario.

Gli appassionati di trail running sono una vera e propria tribù.

Tra gli appassionati di trail running vige il pieno rispetto della natura e la mutua solidarietà con gli altri concorrenti. I regolamenti di queste competizioni infatti richiedono esplicitamente, ad esempio, che non siano lasciati rifiuti sul percorso e che si debba soccorrere un atleta in difficoltà, pena la squalifica.

Non ti resta quindi che provare a lasciare la strada e seguire il sentiero, per vivere una esperienza unica di sport e natura, dove il gesto atletico è più performante, quanto più in sincrono con l’ambiente.

Per saperne di più...

Cerchi un corso di formazione per migliorare la tua tecnica di corsa?

Il workshop Run Better organizzato dalla Scuola Nazionale Personal Trainer è rivolto a chi intende affinare la tecnica di corsa per rendere il gesto più efficiente ed economico, migliorare le prestazioni e ridurre l’insorgenza di infortuni.

Inoltre, il workshop tratta la programmazione dei workout, i test pratici e la scelta della calzatura ottimale.

Iscriviti ora!

Tag

corsa 10 discipline 22

©
ATTENZIONE

Ogni utilizzo dei contenuti non preventivamente autorizzato o comunque difforme da quanto previsto dalle Condizioni Generali è severamente vietato, sanzionato dalla legge e potrà essere perseguito nelle sedi giudiziarie competenti.

Eventuali richieste di autorizzazione possono essere sottoposte alla redazione di TrainingPedia esclusivamente compilando l'apposito form.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

© Tutti i diritti riservati Youcan srl ssd — Via Candiani 121, 20158 Milano — P. IVA 06398320967 — REA MI-1890514
credits: Luca Ramundo