Contrazione isometrica o statica

Una contrazione si definisce isometrica o statica, quando un muscolo sviluppa tensione ma non produce alcun lavoro meccanico esterno, in quanto le strutture anatomiche in cui si inserisce il muscolo non subiscono variazioni angolari.

Tale contrazione produce soltanto un lavoro muscolare interno, ovvero l’accorciamento della parte contrattile del muscolo, e il relativo allungamento delle strutture tendinee.

Nel tentativo di spostare un carico inamovibile, ad esempio, il muscolo si contrae senza modificare gli angoli formati dalle articolazioni interessate.

Un altra condizione che permette di sviluppare una contrazione isometrica, è data dalla contrazione simultanea dei muscoli agonisti e antagonisti.

Questi ultimi, infatti, agiscono in contrasto rispetto all’azione dei muscoli agonisti, bloccando di fatto i segmenti ossei interessati.

In entrambi i casi, quindi, i muscoli si accorciano, senza tuttavia produrre il movimento dello scheletro.

Tag

allenamento 103 contrazione 9 fisiologia 54 teoria 21

©
ATTENZIONE

Ogni utilizzo dei contenuti non preventivamente autorizzato o comunque difforme da quanto previsto dalle Condizioni Generali è severamente vietato, sanzionato dalla legge e potrà essere perseguito nelle sedi giudiziarie competenti.

Eventuali richieste di autorizzazione possono essere sottoposte alla redazione di TrainingPedia esclusivamente compilando l'apposito form.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

© Tutti i diritti riservati Youcan srl ssd — Via Candiani 121, 20158 Milano — P. IVA 06398320967 — REA MI-1890514
credits: Luca Ramundo