Muscoli agonisti, antagonisti e sinergici

Con il termine agonista si definisce il principale muscolo che si contrae durante un determinato movimento, a cui si contrappone un muscolo chiamato antagonista.

Ad esempio, il bicipite brachiale è agonista del movimento di flessione del gomito, mentre il tricipite brachiale, il suo antagonista, è responsabile dell’estensione del gomito.

Quando uno o dei due è contratto, l’altro sarà allungato e viceversa.

Il muscolo antagonista è quindi un inibitore dell’azione del muscolo agonista.

Quando più muscoli concorrono allo stesso movimento, vengono definiti sinergici o sinergisti di quel particolare movimento.

Ad esempio, il bicipite brachiale il brachiale ed il brachioradiale sono sinergici nella flessione dell’avambraccio sul braccio (sono detti flessori del braccio).

Possono essere definiti sinergici anche i muscoli che collaborano al mantenimento di un determinato atteggiamento scheletrico o all’esecuzione di un movimento complesso, che interessa differenti articolazioni.

Un balzo, ad esempio, è il risultato dell’azione sinergica di più muscoli (gastrocnemio, quadricipite femorale, grande gluteo, ischiocrurali, ecc..).

Tag

anatomia 125 muscoli 78 terminologia anatomica 51

©
ATTENZIONE

Ogni utilizzo dei contenuti non preventivamente autorizzato o comunque difforme da quanto previsto dalle Condizioni Generali è severamente vietato, sanzionato dalla legge e potrà essere perseguito nelle sedi giudiziarie competenti.

Eventuali richieste di autorizzazione possono essere sottoposte alla redazione di TrainingPedia esclusivamente compilando l'apposito form.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

© Tutti i diritti riservati Youcan srl ssd — Via Candiani 121, 20158 Milano — P. IVA 06398320967 — REA MI-1890514
credits: Luca Ramundo