Leg Curl

Muscoli coinvolti

La Leg curl stimola i flessori del ginocchio, ovvero il semimembranoso, il semitendinoso, il bicipite femorale e il gastrocnemio.

Esecuzione

La macchina deve essere regolata in modo tale che la cavità poplitea e la zona lombare siano ben aderenti ai cuscini.

Da questa posizione, si esegue una flessione del ginocchio.

Durante l’esecuzione è bene mantenere il piede a martello, per evitare un eccessiva stimolazione del gastrocnemio.

L’allineamento del rachide non deve subire variazioni.

Note

La posizione seduta limita la possibilità che si verifichino dei compensi.

Tuttavia, i soggetti meno esperti, che eccedono nella selezione del carico, cercheranno di aiutarsi attraverso l’estensione dell’anca.

In questi casi è sufficiente ridurre il peso.

Varianti

Il leg curl può essere eseguito anche nelle varianti in piedi e da sdraiato, ma queste macchine sono ormai poco diffuse.

Queste varianti predispongono maggiormente il soggetto ad adottare compensi, soprattutto a livello del tratto lombare del rachide.

Coinvolgono anch’esse tutti i muscoli flessori della gamba, ma a differenza della variante da seduto, che stimola in modo particolare il semimembranoso ed il semitendinoso, eseguendo l’esercizio in piedi o da sdraiati, viene stimolato maggiormente il bicipite femorale (capo breve).

Tag

arti inferiori 38 esercizi 63 fitness 46 gambe 11

©
ATTENZIONE

Ogni utilizzo dei contenuti non preventivamente autorizzato o comunque difforme da quanto previsto dalle Condizioni Generali è severamente vietato, sanzionato dalla legge e potrà essere perseguito nelle sedi giudiziarie competenti.

Eventuali richieste di autorizzazione possono essere sottoposte alla redazione di TrainingPedia esclusivamente compilando l'apposito form.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

© Tutti i diritti riservati Youcan srl ssd — Via Candiani 121, 20158 Milano — P. IVA 06398320967 — REA MI-1890514
credits: Luca Ramundo