luglio 2015

Fosfatidilserina

di Scuola Nazionale Personal Trainer

La fosfatidilserina è un fosfolipide contenuto nella membrana cellulare nei muscoli e nel cervello.

La supplementazione con fosfatidilserina è finalizzata al miglioramento delle funzioni cognitive, alla prevenzione dell’affaticamento muscolare e all’aumento della capacità di sforzo fisico.

Gli studi originari che suggerivano le potenzialità di fosfatidilserina nel migliorare le funzioni fisiche e mentali utilizzavano una sostanza derivata dalla corteccia cerebrale di bovino1,2.

Dato il rischio di infettività, questo prodotto è stato sostituito con fosfatidilserina derivata dalla soia che è differente dal punto di vista molecolare rispetto a quella bovina.

Carne e pesce rappresentano la fonte di fosfatidilserina nella dieta.

Modalità di assunzione

Le dosi ottimali per fosfatidilserina di origine vegetali sono difficili da individuare (sono indicate dosi tra i 100 e i 500 mg), sebbene effetti ergogenici sulle performance sportive siano stati osservati a dosi alte (800 mg/giorno)2.


1

Jorissen, B.L., et al., Safety of soy-derived phosphatidylserine in elderly people. Nutr Neurosci, 2002. 5(5): p. 337-43.

2

Kingsley, M., Effects of phosphatidylserine supplementation on exercising humans. Sports Med, 2006. 36(8): p. 657-69.

Tag

energia 5 integratori 26 nutrizione 60 resistenza 6

©
ATTENZIONE

Ogni utilizzo dei contenuti non preventivamente autorizzato o comunque difforme da quanto previsto dalle Condizioni Generali è severamente vietato, sanzionato dalla legge e potrà essere perseguito nelle sedi giudiziarie competenti.

Eventuali richieste di autorizzazione possono essere sottoposte alla redazione di TrainingPedia esclusivamente compilando l'apposito form.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

© Tutti i diritti riservati Youcan srl ssd — Via Candiani 121, 20158 Milano — P. IVA 06398320967 — REA MI-1890514
credits: Luca Ramundo