Alzate frontali

Muscoli coinvolti

Le alzate frontali coinvolgono principalmente il deltoide, in particolare nella sua porzione anteriore, ed il trapezio.

Esecuzione

Nella fase concentrica si compie un’abduzione frontale dell’omero, fino a formare con il corpo un angolo appena superiore ai 90°.

Durante la fase eccentrica si ritorna nella posizione iniziale.

Note

Per tutto l’arco di movimento il rachide deve conservare le sue curve fisiologiche.

Un errore comune, che si verifica a causa di una scorretta scelta del carico, consiste nell’accompagnare l’abduzione del braccio con un movimento di estensione del busto.

In questo modo, si alleggerisce il lavoro del deltoide trasferendolo ad altri distretti muscolari, riducendo così l’efficacia dell’esercizio.

Varianti

Le alzate frontali possono essere eseguite anche con un bilanciere.

Al fine di evitare di incorrere nel conflitto subacromiale, è bene utilizzare un bilanciere sagomato, adottando una presa supina.

Eseguire le alzate frontali al cavo basso garantisce una tensione costante, anche nei primi gradi di movimento.

Tag

arti superiori 29 esercizi 63 fitness 46 spalle 7

©
ATTENZIONE

Ogni utilizzo dei contenuti non preventivamente autorizzato o comunque difforme da quanto previsto dalle Condizioni Generali è severamente vietato, sanzionato dalla legge e potrà essere perseguito nelle sedi giudiziarie competenti.

Eventuali richieste di autorizzazione possono essere sottoposte alla redazione di TrainingPedia esclusivamente compilando l'apposito form.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

© Tutti i diritti riservati Youcan srl ssd — Via Candiani 121, 20158 Milano — P. IVA 06398320967 — REA MI-1890514
credits: Luca Ramundo