Distensioni con bilanciere

Panca piana

Muscoli coinvolti

Le Distensioni con bilanciere su panca piana sono un movimento pluriarticolare. Coinvolgono il tricipite brachiale, il gran pettorale nei suoi fasci intermedi e il deltoide anteriore.

Esecuzione

Sdraiati supini sulla panca orizzontale, gli occhi in linea con la sbarra, si stacca il bilanciere dagli appoggi, per abbassarlo verso lo sterno all’altezza dei capezzoli.

Nella fase concentrica si compie un’adduzione dell’omero, fino alla quasi completa estensione del gomito.

Per permettere un maggior allungamento dei muscoli pettorali ed evitare l’avanzamento della spalla, durante l’esecuzione, bisogna espandere la gabbia toracica e addurre le scapole.

Note

È importante mantenere una curva lombare fisiologica per tutto l’arco di movimento.

Evitare di mantenere i piedi sospesi o in appoggio sulla panca. L’instabilità della posizione riduce la forza.

L’impugnatura

L’impugnatura deve essere neutra e mantenuta dall’azione sinergica dei flessori ed estensori del polso, in modo da non gravare sull’articolazione radio-carpale.

Il pollice deve serrare la presa per permettere la massima espressione di forza.

Utilizzando un’impugnatura larga il pettorale lavora proporzionalmente di più rispetto al tricipite brachiale.

La ridotta escursione articolare, riduce però il lavoro muscolare complessivo.

Utilizzando un’impugnatura stretta, aumenta il lavoro del tricipite brachiale.

Questa variante provoca un sovraccarico della spalla, del gomito e del polso.

Panca inclinata

Muscoli coinvolti

Nella variante su panca inclinata si vanno a stimolare maggiormente i fasci clavicolari del gran pettorale e i fasci anteriori del deltoide.

Il contributo del tricipite brachiale resta pressoché invariato.

Esecuzione

Nella fase eccentrica, il bilanciere scende verso il torace, poco sotto le clavicole.

Nella fase concentrica si spinge verticalmente il bilanciere, fino alla quasi completa estensione dei gomiti.

Durante tutto l’arco di movimento, occorre prestare particolare attenzione alla postura lombare.

Note

Nonostante le panche inclinate siano dotate di supporti sopraelevati per l’appoggio dei piedi, l’inclinazione di 30° favorisce l’accentuazione della lordosi lombare.

L’inclinazione, inoltre, provoca un maggiore sovraccarico dell’articolazione scapolo-omerale.

Tag

arti superiori 28 esercizi 61 fitness 42 petto 7

©
ATTENZIONE

Ogni utilizzo dei contenuti non preventivamente autorizzato o comunque difforme da quanto previsto dalle Condizioni Generali è severamente vietato, sanzionato dalla legge e potrà essere perseguito nelle sedi giudiziarie competenti.

Eventuali richieste di autorizzazione possono essere sottoposte alla redazione di TrainingPedia esclusivamente compilando l'apposito form.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

© Tutti i diritti riservati Youcan srl ssd — Via Candiani 121, 20158 Milano — P. IVA 06398320967 — REA MI-1890514
credits: Luca Ramundo