Kick back

Muscoli coinvolti

Il Kick back coinvolge principalmente il tricipite brachiale.

I fasci posteriori del deltoide intervengono con una contrazione isometrica, per mantenere la postura del braccio.

Se, oltre al movimento di estensione, si esegue contemporaneamente la pronazione dell’avambraccio, si accentua il lavoro dell’anconeo, un estensore minore del gomito.

Esecuzione

Posizionati con una gamba ed un braccio in appoggio su una panca, in modo che l’anca risulti flessa di 90° e le curve del rachide mantengano la loro posizione fisiologica, si esegue un’estensione dell’avambraccio opposto, mantenendo il braccio fisso e parallelo al pavimento.

Al termine della fase concentrica, l’avambraccio risulta allineato al braccio.

Durante la fase eccentrica, l’avambraccio torna lentamente nella posizione iniziale, arrestandosi non appena il gomito forma un angolo di 90°.

Note

Occorre evitare i movimenti oscillatori, in quanto facilitano l’azione muscolare vanificando l’esercizio e possono nuocere all’articolazione.

Varianti

I soggetti esperti possono eseguire l’esercizio in piedi, senza il sostegno della panca, utilizzando entrambe le braccia contemporaneamente.

In molti casi però, la mobilità articolare della spalla, non permette di assumere il corretto posizionamento delle braccia, che devono essere sempre mantenute parallele al pavimento.

Tag

arti superiori 28 esercizi 61 fitness 42 tricipiti 5

©
ATTENZIONE

Ogni utilizzo dei contenuti non preventivamente autorizzato o comunque difforme da quanto previsto dalle Condizioni Generali è severamente vietato, sanzionato dalla legge e potrà essere perseguito nelle sedi giudiziarie competenti.

Eventuali richieste di autorizzazione possono essere sottoposte alla redazione di TrainingPedia esclusivamente compilando l'apposito form.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

© Tutti i diritti riservati Youcan srl ssd — Via Candiani 121, 20158 Milano — P. IVA 06398320967 — REA MI-1890514
credits: Luca Ramundo