Pronazione

Con pronazione dell’avambraccio si indica il movimento intrarotatorio, che, a gomito flesso, rivolge il palmo della mano verso il basso.

Con pronazione del piede, invece, si indica il movimento intrarotatorio che compie il piede attorno all’asse dell’articolazione subtalare.

Tale asse, che percorre il piede obliquamente dalla parte anteriore-interna alla parte posteriore-esterna, è chiamato asse di prono-supinazione.

Il movimento opposto a quello di pronazione è chiamato supinazione.

Il movimento di pronazione del piede rappresenta un importante aspetto del gesto della corsa, in quanto contribuisce ad assorbire parte dell’impatto al suolo.

Coloro che tendono a pronare eccessivamente il piede durante la corsa sono definiti iperpronatori.

Tuttavia, alcuni soggetti definiti iperpronatori, tendono a pronare eccessivamente il piede durante la corsa. Ciò li espone ad un maggiore rischio di infortunio, a carico soprattutto del tendine di Achille e del ginocchio.

Nei casi più evidenti, è possibile riscontrare un eccessiva usura della suola della scarpa, nel lato interno del retropiede e in corrispondenza dell’alluce.

In commercio esistono specifici plantari e scarpe dotate di presidi anti-pronazione, molto ben ammortizzate, che aiutano a proteggere dagli effetti di un’eccessiva pronazione.

Tag

anatomia 117 terminologia anatomica 51

©
ATTENZIONE

Ogni utilizzo dei contenuti non preventivamente autorizzato o comunque difforme da quanto previsto dalle Condizioni Generali è severamente vietato, sanzionato dalla legge e potrà essere perseguito nelle sedi giudiziarie competenti.

Eventuali richieste di autorizzazione possono essere sottoposte alla redazione di TrainingPedia esclusivamente compilando l'apposito form.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

© Tutti i diritti riservati Youcan srl ssd — Via Candiani 121, 20158 Milano — P. IVA 06398320967 — REA MI-1890514
credits: Luca Ramundo